ORDINAZIONE DIACONALE DI STEFANO

Domenica 16 maggio vengono ordinati in Cattedrale quattro nuovi diaconi; uno di questi è Stefano Cicciotti che quest'anno ha dato un validissimo aiuto alla parrocchia di San Pietro di Quinto e ai giovani del nostro Vicariato.
Questi gli appuntamenti:
- sabato 15 ore 20.30 San Pietro di Quinto: veglia 
diocesana di preghiera per i novelli diaconi con la partecipazione di don Nicolò Anselmi, vicario episcopale, e di alcuni seminaristi
- domenica 16 ore 16.00 Cattedrale San Lorenzo: ordinazione diaconale per mano del nostro vescovo padre Marco Tasca; pochi invitati causa covid, sarà presente una rappresentanza della parrocchia
Diretta streaming su canale Youtube e pagina Facebook de Il Cittadino
- domenica 16 ore 16.00 San Pietro di Quinto: diretta streaming dell'ordinazione diaconale; sarà presente un sacerdote che, in contemporanea con la Cattedrale, celebrerà la Messa (consigliata la prenotazione dei posti con ritiro dei biglietti in chiesa)
- domenica 23 San Pietro di Quinto: a tutte le Messe don Stefano eserciterà il suo ministero diaconale con tanto di omelia

CATECHESI DEL MERCOLEDI' DI PAPA FRANCESCO

Mercoledì 12 maggio 2021
Il combattimento della preghiera
La preghiera certamente dona una grande pace, ma attraverso un combattimento interiore, a volte duro, che può accompagnare periodi anche lunghi della vita. Pregare non è una cosa facile e per questo noi scappiamo dalla preghiera. Ogni volta che vogliamo farlo, subito ci vengono in mente tante altre attività, che in quel momento appaiono più importanti e più urgenti. Questo succede anche a me: vado a pregare un po’ ... E no, devo fare questo e l’altro … Noi fuggiamo dalla preghiera, non so perché, ma è così. Quasi sempre, dopo aver rimandato la preghiera, ci accorgiamo che quelle cose non erano affatto essenziali, e che magari abbiamo sprecato del tempo. Il Nemico ci inganna così.
UDIENZA DI PAPA FRANCESCO 12 MAGGIO 2021

PASQUA DEL SIGNORE

Omelia di Papa Francesco nella notte santa di Pasqua
Ecco, allora, il terzo annuncio di Pasqua: Gesù, il Risorto, ci ama senza confini e visita ogni nostra situazione di vita. Egli ha piantato la sua presenza nel cuore del mondo e invita anche noi a superare le barriere, vincere i pregiudizi, avvicinare chi ci sta accanto ogni giorno, per riscoprire la grazia della quotidianità. Riconosciamolo presente nelle nostre Galilee, nella vita di tutti i giorni. Con Lui, la vita cambierà. Perché oltre tutte le sconfitte, il male e la violenza, oltre ogni sofferenza e oltre la morte, il Risorto vive e il Risorto conduce la storia.
Omelia di Papa Francesco nella notte santa di Pasqua

Lo Spirito
chiama
anche oggi
uomini
e donne
perché
si mettano
in cammino
per andare
incontro
ai tanti che
attendono
di conoscere
la bellezza,
la bontà
e la verità
della fede
cristiana
PAPA FRANCESCO
@Pontifex.it 11 mag 2021

Newsletter

Inserisci i tuoi dati per essere inserito nella newsletter parrocchiale e rimanere sempre aggiornato con le ultime novità.